Condomini

CONDOMINI

In Italia, ben 14 milioni di famiglie vivono nel milione di palazzi condominiali stimati sul territorio nazionale. In queste abitazioni molto spesso i consumi energetici sono più elevati della già elevata media italiana, in particolare se costruiti dopo gli anni ’50. Su circa 400.000 condomini con impianti di riscaldamento centralizzati, circa la metà sono dotati di impianti di riscaldamento obsoleti, inefficienti e bisognosi di interventi di riqualificazione per migliorarne l’efficienza e per risparmiare combustibile. Secondo le stime, ogni anno questi condomini consumano 4 milioni di Tonnellate Equivalenti di Petrolio (TEP) ed emettono circa 15 milioni di tonnellate di anidride carbonica (CO2).

Intervenire per migliorare l’efficienza energetica nei condomini produrrebbe dei vantaggi anche economici. Eppure, nonostante l’evidenza dei benefici monetari e i vantaggi degli incentivi messi in campo detrazione del 65%), i condomini italiani sono ancora lontani dal traguardo dell’efficienza energetica. Quali le cause? Le principali barriere sono di ordine culturale, tecnico e professionale, finanziario, normativo.

Il tavolo proverà ad individuare le aree di intervento prioritario avviando un percorso concertato con gli operatori del settore per dare modo ai soggetti coinvolti sia di esporre il proprio punto di vista in termini di difficoltà e problemi irrisolti, sia di fornire indicazioni e suggerimenti  utili all’attuazione delle startegie nazionali a vantaggio del settore stesso.

Rispondi al questionarioUNISCITI ALLA COMMUNITYSe hai già un account clicca qui